Scrivere e mettere in ordine le idee

Cosa fai quando hai la testa piena di pensieri che non riesci a mettere in ordine?

Scrivere!

Svuotare la testa dai pensieri per metterli in ordine.

Quando scrivo i miei pensieri li posso vedere fisicamente e ne prendo consapevolezza.

Funziona un po’ come sistemare l’armadio con il metodo di Marie Kondo: svuota tutto mettendo ogni singolo capo sopra il letto, e quando hai finito di svuotare ti viene un momento di scoraggiamento davanti alla quantità di vestiti… 😅

Niente panico!

Per fare ordine io faccio così: scrivo un pensiero per bigliettino, li metto tutti davanti a me e comincio a rielaborarli facendo associazioni, sottoinsiemi, intersezionifinché ogni pensiero non prende posto in un quaderno, lista o progetto.

È come riordinare un mazzo di carte.

Puoi riordinarli cronologicamente oppure cercando un comune denominatore o un filo logico. Devi solo capire quale sia la soluzione migliore per ciascun gruppo di pensieri.

Appendo temporaneamente ad una parete i bigliettini del metodo precedente, sfruttando ad esempio l’anta di un armadio (o più ante) se hai bisogno come me di vederli.

Oppure, come suggerisce Davi Allen, prendine uno alla volta e decidi subito come gestire quel pensiero

A volte, soprattutto in periodi “intensi”, per me è necessario fare così perché non ci sono delle categorie prestabilite per tutti i pensieri e quindi è necessario crearne di nuove o aggiornare quelle vecchie. Oppure semplicemente perché ho bisogno di una visione “dall’alto” per fare chiarezza e sintetizzare alcuni concetti.

Ecco quali sono i “contenitori” che tengo a portata di mano in questo momento:

Elettronici

  • agenda elettronica: segno le date degli appuntamenti, indipendentemente dall’ambito (famiglia, lavoro, bambini, tempo per me…), utile perché facilmente condivisibile;
  • app (promemoria) per le liste a lungo termine (es. libri da leggere, regali da fare, lista della spesa condivisa, oggetti da acquistare, domande da fare al commercialista…) in modo che, in qualsiasi posto io mi trovi, posso averle a portata di mano sul cellulare oppure condividere liste comuni;

Fisici

  • calendario mensile: per controllare i carichi di lavoro e le scadenze;
  • agenda settimanale: scrivo tutte le cose da fare entro la settimana (in agenda quelle di lavoro e sui post-it quelle di casa famiglia); inoltre funge da inbox: tutte le comunicazioni (bollette, avvisi…) finiscono lì finché non le elaboro;
  • quaderno per la gestione di blog e newsletter;
  • cartelline: una per ogni progetto aperto dove metto tutto il materiale relativo, appunti, comunicazioni, bozze… e segno l’avanzamento lavori;
  • quaderno delle idee: dove abbozzo ogni immagine che mi viene in mente indipendentemente dal progetto (ne avevo già parlato qui);
  • raccoglitore per la contabilità di lavoro;
  • raccoglitore per i documenti di casa/famiglia;
  • raccoglitore per il cantiere, eh già, sono in corso lavori pesanti! 😅

Tu come organizzi i tuoi pensieri? Quali sono i tuoi contenitori? Puoi scriverlo nei commenti…

Tags:
,
No Comments

Post A Comment