Aria fresca e kit pulizie

Durante la scorsa settimana mi sono trovata diverse volte a parlare alle persone di Space Clearing: l’arte di purificare gli spazi.

Si tratta di un argomento che mi appassiona molto perché l’ho sperimentato su di me e conosco bene l’energia che un lavoro di questo tipo lascia sulla pelle, nella mente e nel cuore.

Non serve essere un “sensitivo” per capire di cosa sto parlando: hai presente la sensazione di freschezza, brio, energia che senti quando hai finito di fare le pulizie di primavera? Ecco, è proprio quello che intendo.

E quale periodo migliore della primavera per fare space clearing? Con la bella stagione viene spontaneo aprire le finestre e “cambiare aria”, pulire, mettere fiori freschi, prendersi cura della propria casa che, per osmosi, è anche prendersi cura di se stessi e di chi vive con noi.

Space Clearing è anche fare pulizia.

Per le pulizie in casa ho preparato un piccolo kit con il necessario che mi porto di stanza in stanza:

  • un portabottiglie preso al supermercato
  • straccio per spolverare
  • guanti
  • spugnette (una “generica” perché bagno e cucina hanno le loro spugne “fisse”)
  • spazzolino  (per lo sporco difficile…)
  • rotolo di carta da cucina
  • spruzzino con detergente universale
  • spruzzino con aceto (per il calcare)

In questo post Selina di Semplicemente ci spiega come utilizzare i prodotti naturali per le pulizie, e, come dice Linda di Nuove Abitudini, è meglio “pulire il pulito”, non aspettare che lo sporco si depositi e diventi difficile da rimuovere!

Qui trovi anche delle etichette da applicare ai flaconi dei detergenti.

Buone pulizie!

Tags:
No Comments

Post A Comment